Nov 28, 2007

Vacanze turkmene

Immaginate addentrarvi tra le sabbie di un deserto in groppa ad un cammello, seguendo le piste carovaniere della antica via della seta, e di imbattervi di colpo in gigantesche rovine di antiche città persiane, partiche o sogdiane. Mentre le esplorate poi, verrete
avvicinati da un uomo con lunga barba, un gigantesco cappello cilindrico di lana di pecora nera, ed una tunica colorata che sembra un tappeto. Costui vi inviterà nella sua tenda, dove conoscerete la sua famiglia, berrete tè, e mangerete carne di montone allo spiedo.
Questo è quello che il Turkmenistan ha da offrire, e le rovine in questione sono quelle di Merv, Mazar el Jamal al-Din, Margoush, Nisa, Konye Urgench.
Questi luoghi affascinanti e misteriosi stanno per ritornare accessibili: dopo la morte del padre della patria del paese, il dittatore Saparmurat Niyazov, centro di uno dei più incredibili culti della personalità del pianeta, il paese, ricco di gas naturale e petrolio, si sta lentamente riaprendo al mondo, e il turismo è considerato una possibile fonte di guadagni per il futuro.
Potrebbe rappresentare un primo ed importante passo lungo la strada dell'apertura e dellamodernizzazione di uno degli stati più chiusi e sconosciuti al mondo.

[© 1998-99 Joe Kelley]

LINK: http://news.bbc.co.uk/2/hi/asia-pacific/7113396.stm

1 comment:

Aracné said...

mi sembra di capire che la tua prossima meta sarà la patria del saparmurat !!!

 
Paperblog